lunedì 16 dicembre 2013

BUONE FESTE
DA 
ECOGRAFICAMENTE

ECOGRAFIA OCULARE E IPERTENSIONE ENDOCRANICA

L' ECOGRAFIA OCULARE PUO' PREVEDERE L'IPERTENSIONE ENDOCRANICA? STUDIO IN UN DIPARTIMENTO DI EMERGENZA DEL REGNO UNITO.




 2013 Apr;20(2):91-7. doi: 10.1097/MEJ.0b013e32835105c8.

Can ocular ultrasound predict intracranial hypertension? A pilot diagnostic accuracy evaluation in a UK emergency department.

Abstract

OBJECTIVE:

To determine if ultrasound guided measurement of the optic nerve sheath diameter accurately predicted elevated intracranial pressure (ICP) as demonstrated by cranial computed tomography (CT) in at-risk emergency department patients.

METHODS:

Optic nerve sheath diameters were measured on a convenience sample of adult patients presenting with suspected elevated ICP to the emergency department of a large teaching hospital over a 6-month period. A cut off for optic nerve sheath diameter of 5 mm was considered positive for elevated ICP. All patients had a subsequent cranial CT scan on the same day reported by a radiologist. Signs of elevated ICP on cranial CT include midline shift with a mass effect of at least 3 mm, sulcal effacement with evidence of significant oedema, collapse of ventricles, and cisternal compression.

RESULTS:

Twenty-four patients were recruited with a sensitivity of 100% [95% confidence interval (CI), 83.8-100] and specificity of 75% (95% CI, 30.1-95.4) with a cut-off of 5 mm for optic nerve sheath diameter to predict elevated ICP on cranial CT scan. The positive predictive value for an increased optic nerve sheath diameter for elevated ICP was 95.4% (95% CI, 74.13-99.75) and negative predictive value was 100% (95% CI, 31-100). The positive likelihood ratio of a wide optic nerve sheath diameter for elevated ICP on cranial CT was calculated to be 4.00 (95% CI, 0.73-21.84).

CONCLUSION:

This study shows that the ultrasound guided optic nerve sheath diameter is a sensitive and specific test for predicting elevated ICP. A prospective validation study across emergency departments would test applicability of this test. We propose an algorithm for incorporating ultrasound for the management of suspected intracranial hypertension in emergency departments.
PMID:
 
22327166
 
[PubMed - indexed for MEDLINE]

sabato 16 novembre 2013

INCANNULAMENTO ECO GUIDATO

 2009 Jul 23-Aug 12;18(14):854, 856, 858-9.

Piloting a nurse-led ultrasound cannulation scheme.

ormai quasi tutti , se non tutti, gli studi che valutano l'efficacia degli ultrasuoni utilizzati nell'incannulamento vascolare dimostrano una cosa sola: gli u.s. servono!!!!!

Source

Department of Vascular Access, Royal Berkshire NHS Foundation Trust, Reading.

Abstract

Intravenous therapy has evolved to form a fundamental cornerstone of modern health care, but there are significant groups of patients in whom obtaining peripheral venous access is a difficult and drawn out process. An ultrasound guided peripheral venous access service could potentially stop multiple 'blind' attempts, and subsequent damage. A pilot scheme to look at nurse-led ultrasound cannulation was established, and its early results are presented in this article. In addition, a one-operator technique of peripheral ultrasound guided cannulation is described. A total of 28 different patients were referred on 34 occasions for ultrasound guided peripheral cannulation. A total of 33 cannulae were inserted with an overall success rate of 97%. An average of 6.4 attempts at cannulation were undertaken prior to referral and an average of 1.3 attempts were needed to place a cannula under ultrasound guidance. Sixty-nine percent of the cannulae were inserted into the veins of the anterior forearm and 12% into the basilic veins. Overall, 2D ultrasound guided peripheral cannulation is a reliable technique for obtaining vascular access on any adult patients who have already undergone multiple cannulation attempts or in those who it is thought cannulation may be difficult.
PMID:
 
19633595
 
[PubMed - indexed for MEDLINE]

lunedì 4 novembre 2013

CALENDARIO ATTIVITA’ DIDATTICA FRONTALE: ANNO 2014

MASTER DI I LIVELLO IN ‘METODICHE ECOGUIDATE NELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE


I unità: 24‐25 /01      Basi fisiche degli ultrasuoni e controllo di qualità ecografico

II unità: 14‐15 /02     Riferimenti anatomici ed ecografici ginecologi e vescicali

III  unità:7‐8 /03         Riferimenti ecografici ostetrici. Office‐echo e Emergenze ostetriche

IV unità: 28‐29 /03    Metodiche ecoguidate in emergenza‐urgenza, ECO FAST CV‐TOR‐ADD.

V unità: 11‐12 /04    Riferimenti anatomici ed ecografici in ambito vascolare

VI unità: 9‐10 /05     Principi fisici di doppleflussimetria in ambito ostetrico e vascolare

VII unità: 6‐7 /06       Effetti fisici e rischio biologico delle manovre eco guidate

LUGLIO‐AGOSTO:  TIROCINIO

VIII unità:19‐20 /09   Aspetti legali ed economici dell’ecografia

IX unità: 10‐11/10     Buone pratiche cliniche e attività di disseminazione professionale

 X unità: 24‐25 /10     Buone pratiche nella ricerca e risorse informatiche

NOVEMBRE‐DICEMBRE: STESURA TESI

venerdì 25 ottobre 2013

ISTRUZIONI PER RICHIESTA AMMISSIONE AL MASTER

Istruzioni richiesta di ammissione al
Master Universitario
Tutte le istruzioni per la preiscrizione al Master si posso trovare sul sito dell’Università degli Studi di Torino (www.unito.it), alla sezione:
Servizi per gli studenti > Immatricolazioni e iscrizioni > Concorsi ammissione corsi accesso programmato.
Si può trovare inoltre il video tutorial che illustra tutti i passaggi necessari.
N.B. Prima di procedere bisogna effettuare la registrazione al sito dell’Università degli Studi di Torino.

Per gli ex studenti dell’Università degli Studi di Torino: username e password rimangono validi quelli delle carriere precedenti.
Per gli studenti di tutte le altre Università: occorre fare la registrazione al portale unito al seguente link: http://www.unito.it/registrazione
Una volta ottenuti il nome utente e la password accedere a MyUnito al link:
e selezionare sulla barra orizzontale Iscrizioni > Test di ammissione e compilare le varie schermate del form fino alla conferma finale (stampa promemoria).
Si richiede di inviare anche obbligatoriamente dopo la preiscrizione online (entro il 10/12/2013) il Curriculum Vitae e copia del documento di identità al seguente indirizzo di posta elettronica: caterina.guiot@unito.it     

Scadenze
Data apertura delle preiscrizioni on line: 15/10/2013 h. 9.00
Data chiusura delle preiscrizioni on line: 10/12/2013 h. 24.00
Data di pubblicazione della graduatoria: 20/12/2013 h. 9.00

N.B Immatricolazioni  a partire dal 07/01/2014 al 09/01/2014
10/01/2014 aggiornamento della graduatoria
dal 13/01/2014 al 15/01/2014 ripescaggio e termine ultimo delle immatricolazioni


Gli studenti ammessi dovranno completare l’iter di iscrizione, rientrando con le loro credenziali, stampando la domanda di immatricolazione ed il modulo per il versamento, firmando e consegnando la modulistica corredata dalla ricevuta dell’avvenuto pagamento.

lunedì 14 ottobre 2013

MASTER IN ECOGRAFIA

Ecco il link dove andare per descrizione e notizie del master in ecografia.
La locandina ufficiale del master

http://www2.almalaurea.it/cgi-asp/lau/postlaurea/dettaglioCorso.aspx?ID=46240&lang=it




domenica 13 ottobre 2013

CORSO SIMEU SAVONA

Corso/congresso con un'elevata professionalità sia degli organizzatori (un grazie particolare a Paolo, Andrea, ed al dott. Moscatelli) sia dei docenti intervenuti.
Il link per visionare gli atti:
http://www.simeu-liguria.it/112568688
Buona visione!!!!
















lunedì 30 settembre 2013

BRUCOLI

Sono appena rientrato da Brucoli dove è in corso la "Summer school" organizzata dalla S.I.M.E.U. per i giovani colleghi infermieri e sono stato onorato di far parte del team che ha cercato di far passare alcuni concetti sull'ultrasonografia e cercato di dirimere eventuali dubbi sperando di non averne introdotti altri.
Grazie ai discenti collaborativi e partecipativi perchè, proprio grazie a questo genere d'incontri, è possibile verificare e verificarsi le proprie conoscenze.
Grazie a Sara Petralia e a Luca Romei che sono i professionisti facenti parte del team ed auguri a tutti i colleghi che ancora sono impegnati a Brucoli!!!!!!!!
P.S. ragazzi, ricordate il piacere che vi ho chiesto stamane?!!














Verifica pratica della propagazione degli ultrasuoni in acqua


martedì 17 settembre 2013

CHI SIAMO? QUANTI SIAMO?

Man mano che mi occupo di ultrasonografia, scopro realtà italiane che da un lato mi riempiono di orgoglio come infermiere, dall'altra mi rendono pensieroso come professionista.
L'utilizzo dell'ecografia infermieristica (non solo dell'ecografo) è presente, seppur a macchia di leopardo, sul territorio italiano ed ogni gruppo è autoreferente:
Ma non è così che si disperdono risorse professionali?
Esiste la paura di condividere con gli altri il proprio sapere?
Esiste la possibilità che il mettersi in discussione con altre realtà mini l'ego comunitario del "noi siamo meglio degli altri"?
Il famoso detto "L'unione fa la forza" è una cavolata?
C'è ancora qualcuno che pensa di essere depositario della verità? E questa "verità" infermieristica fa capo ed è dipendente e/o indipendente da un primario?
Per un maggior controllo della qualità, non sarebbe opportuno capire chi fa e cosa?
Quante eccellenze potrebbero venir messe in comune per migliorare la formazione?
Io non posso e non voglio rispondere a queste domande, questo blog (con gli innumerevoli limiti) vorrebbe essere una finestra sulla professione, ma la finestra deve essere aperta verso qualcosa o qualcuno altrimenti è solo un buco.
La mia sensazione è che nella condivisione di idee, di conoscenze, di tecniche, esista la paura di perdere uno status quo faticosamente guadagnato nella propria piccola realtà con il timore che facendoci "rubare" qualcosa diminuiamo il prestigio..........
Io sono fermamente convinto nella libera circolazione di idee (e spero che dal contenuto del blog si possa evincere) e sarei onorato di ospitare studi, idee, proposte di altre realtà di sicuro degne di rispetto e portatrici di cultura ma con la C maiuscola.
Mi piace quando qualcuno commenta i post, facendomi capire che esiste una'altra filosofia, che mi faccia notare un errore ma non sarebbe bello e costruttivo creare un dialogo tra i professionisti?
A questa domanda la mia risposta non può essere che un enorme SI!!!!!!!!
La proposta fattami più volte dal collega e amico Luca Romei è la creazione di una società un gruppo, infermieristico di ecografia dalle connotazioni ben chiare in coerenza con la nostra professione: secondo voi è fattibile?
Chiedo un'ultima cosa, e poi prometto di non tediarvi più, potete mettermi a conoscenza dei gruppi infermieristici che lavorano con l'ecografia? Saranno ospitati su questo blog e, se volete e ritenete opportuno, potete inviarmi una descrizione dell'attività e dei corsi che svolgete, da parte mia assicuro una completa collaborazione.
Chi deve scrivere commenti sulla sintassi e non sui contenuti, chi deve insultare, chi deve criticare non in modo costruttivo...ecco costoro sono esentati dallo scrivermi.
E se nessuno risponderà? Pazienza.... il messaggio nella bottiglia sono sicuro che prima o poi da qualche parte approdi e qualcuno lo leggerà.....      
Buon lavoro a tutti!!!


domenica 8 settembre 2013



Il consueto ringraziamento di cuore a Carla (il capo), agli studenti del corso di Master di Novara ed a Angela B. per la pazienza nei miei confronti